Seleziona una pagina

Si chiama Christkindlesmarkt il Mercatino di Natale di Norimberga. Già perché la figura principale del Natale in area tedesca è Gesù Bambino. A Norimberga, come in molte altre città nordiche, è Lui a portare i doni ai bambini, è il Christkindl il personaggio intorno a cui ruota l’atmosfera natalizia dei famosi mercatini: dall’inaugurazione alla fine. L’idea che il Gesù Bambino porti i regali di Natale ai bambini risale al riformatore protestante Martin Lutero (1483-1546). Al tempo di Lutero era tradizione fare doni ai piccoli il 6 dicembre, giorno di San Nicola. Per allontanarsi dalla venerazione cattolica dei santi e dei giorni del vescovo Nicola, il riformatore pose dei regali in casa propria la vigilia di Natale, assrendo che fosse stato Cristo a portarli. Questa tradizione prese rapidamente piede nelle famiglie luterane. A Norimberga questa pratica era già comune alla fine del 16° secolo.

Nel corso degli anni, questo speciale donatore ha preso forma, probabilmente grazie alla tradizione tedesca medievale di creare giochi di Natale, fra i quali Angeli dell’Annunciazione che hanno prestato le loro fattezze all’Angelo del Natale. Poiché, inoltre, gli angeli cominciarono ad essere raffigurati di genere femminile oltre che maschile, il Bambin Gesù ha assunto nel tempo l’aspetto di una donna. Ecco perché oggi una giovane ragazza viene scelta per interpretare la parte del Gesù Bambino di Norimberga.

Dal 1933 ogni anno c’è un Gesù bambino. Agli esordi fu rappresentato da un’attrice, dal 1969 sono gli stessi cittadini che, ogni due anni, scelgono una ragazza nuova. Le candidate devono abitare a Norimberga, avere fra i 16 e 19 anni, essere alte almeno 1,60 metri e non devono soffrire di nausea. Peraltro il Gesù Bambino deve imparare a memoria il prologo, una poesia di 30 righe, scritta da Friedrich Bröger negli anni Trenta, quando si decise di eleggere per la prima volta un Bambino Gesù come rappresentante del mercatino.

x
cookie

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.